Blog: http://floppy.ilcannocchiale.it

La "costa dei trabocchi" : una meraviglia della natura che abbiamo in Abruzzo







La Costa dei Trabocchi corrisponde al tratto di litorale Adriatico della provincia di Chieti (Abruzzo) segnato dalla diffusione del trabocco, macchina da pesca su palafitta. È un tratto di costa famoso in tutta Italia per la sua bellezza naturalistica, sede di importanti insediamenti turistici. La Costa dei Trabocchi è nota per la sua eterogeneità dove ognuno dei paesi della Costa ha il proprio carattere e le proprie tradizioni.

I Comuni che la compongono fanno parte della provincia di Chieti e sono i seguenti:

Francavilla al mare
Ortona
San Vito Chietino
Rocca San Giovanni
Fossacesia
Torino di Sangro
Casalbordino
Vasto
San Salvo

La costa non si presenta omogenea nei vari tratti che la compongono, ma, al contrario, muta notevolmente d'aspetto. Vi sono tratti di spiaggia bassa e sabbiosa (come a Francavilla, Ortona, Casalbordino, Vasto e San Salvo) e tratti a ciottolame (a Fossacesia, Torino di Sangro), oltre a tratti alti e rocciosi (a San Vito Chietino e Rocca San Giovanni). La fascia costiera si fa strada tra vallate e colli che, terminando sul mare, danno vita a paesaggi e ambienti naturali di vario genere.

La regione ha un forte indotto economico grazie al turismo, molto presente grazie all'eccezionale paesaggio della costa che è rimasto nell'immaginario collettivo di molti stranieri come uno dei simboli dell'Italia.

Lungo la Costa dei Trabocchi è prevista la realizzazione del Ciclovia Adriatica (la ciclabile di 1000 km che correrà lungo tutta la costa adriatica dalla foce del Po alla Puglia) nell'area dismessa della ferrovia (49 km).

In questi giorni è in corso una dura mobilitazione della popolazione della costa e dell'entroterra abruzzese,

finalizzata ad impedire la costruzione di un enorme impianto (127.000 m2) di deidrosolforazione del petrolio greggio, voluta dall' ENI e subito chiamato Centro Oli. Il centro dovrebbe sorgere in contrada Feudo, nel bel mezzo della zona dove vengono prodotte la maggiori quantità e le migliori qualità del vino abruzzese . Le popolazioni temono in particolare le ricadute sulla salute dell'esposizione all'idrogeno solforato, la distruzione della fiorente economia agricola e gli effetti negativi sul turismo. L'impianto dovrebbe sorgere infatti a pochissimi chilometri dalla costa dei trabocchi.

http://it.wikipedia.org/wiki/Costa_dei_trabocchi


Dite NO alla droga e alle altre cose superficiali della vita e godetevi la vita sana all'aria aperta, godetevi la natura e quello che di buono vi offre la vita.

Pubblicato il 11/7/2010 alle 14.12 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web