Blog: http://floppy.ilcannocchiale.it

Miles - L'autobiografia



Miles
L'autobiografia
(Miles. The Autobiography)
551 pagine - maggio 2007 (II ed.)

prefazione di: Vittorio Franchini
traduzione di: Marco Del Freo
illustrazione di: archivio TSI/Effigie

Dall’epoca d’oro del be-bop alla rivoluzione della fusion, la musica di Miles Davis ha attraversato e segnato l’intera storia del jazz. In questo straordinario libro autobiografico (che la «New York Times Book Review» ha definito «un eccezionale contributo alla letteratura jazzistica») Davis racconta l’evoluzione del suo stile, i suoi gruppi, gli album e i concerti, ma anche gli amici, le donne, la famiglia, gli anni bui dell’eroina, i conflitti con i bianchi del mondo della stampa e del potere costituito.
Dalla sua voce di volta in volta commossa, indispettita, orgogliosa, nasce una sorta di grandioso film corale in cui fanno da coprotagonisti – e collaborano alla colonna sonora – Charlie Parker e John Coltrane, Dizzy Gillespie e Gil Evans, Jimi Hendrix e Prince, e in ruoli cameo troviamo Juliette Greco, Jean-Paul Sartre e addirittura Ronald Reagan. Fitto di aneddoti e informazioni come una grande enciclopedia del jazz, ma animato dal calore di una personalità battagliera che odia i compromessi e vive di sfide, questo libro è una testimonianza imperdibile per tutti gli amanti della grande musica, ma insieme un romanzo appassionante e un ritratto "militante" di mezzo secolo di cultura nera americana.

Pubblicato il 11/2/2009 alle 20.24 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web