.
Annunci online

floppy
Tu che oggi parli male di me ... Ieri sparlavi degli altri .... Minkia, si veru infami
SPORT
4 agosto 2012
Cefali a canna fissa

 

Ho preparato due montature per cefali per canna fissa da 8 metri ( Maver Blade SL da 8 mt. ) con galleggiante da 1 gr. , lenza madre 0,16 , terminale 0,12 fluorocarbon di 30 cm. collegato alla lenza madre tramite asola contro asola , amo del 16 , a 30 cm. dall'amo ho messo un pallino del 5 ( 0,135 gr. ) poi a 20 cm. un altro pallino del 5 e a 20 cm. ancora un altro pallino del 5 poi ancora a 20 cm. 3 pallini del 5 uno vicino all'altro.

Il galleggiante da 1 gr. della Maver è lungo quasi a penna per acque ferme con l'astina intercambiabile per starlite.

 

 

Canna fissa MAVER BLADE SL 800

Realizzata per la pesca di pesci di buona taglia sia in fiume che in mare. Grande la maneggevolezza, che permette di pescare ore e ore senza il minimo affaticamento. Eccezionale nella pesca con lenze leggere ma sopratutto quando si impiegano terminali sottili. I materiali impiegati utilizzano la tecnologia Nanolith.

SPORT
11 maggio 2012
Le mie totanare

 

Le mie totanare per la pesca dei cefalopodi da terra.

 

Siccome con questa tecnica sono agli inizi ho preso delle totanare economiche.

Se con questa tecnica avrò successo passerò a totanare della Yo-Zuri o della Yamashita.

 

Nella foto sono 3 totanare della Olympus e 3 totanare della Lineaeffe di seta che si illuminano a contatto con l'acqua. Tutte misura 3.0 (15 grammi circa).

SPORT
23 agosto 2011
Jerk minnow "MAGNETO - PRO SERIES LURES"

 

Un jerk minnow che va alla grande per le spigole a spinning dal moletto di Villa Rosa (Abruzzo) è il "MAGNETO - RAPTURE PRO SERIES LURES" da 14,5 cm. per 22 grammi di peso.

E' suspending e va a una profondità 0 - 0,5 metri.

3 ancorette VMC e disponibile in 6 colorazioni.

E' un artificiale distribuito da TRABUCCO.

Il costo è di circa 8,90 euro.

SPORT
21 agosto 2011
VIDEO DI ARTIFICIALI E PESCA A SPINNING

 

UN ARTIFICIALE AL GIORNO: MOLIX SCULPO
La prova in mare di un artificiale nato per le acque interne ma con la dimostrazione pratica di Antonio pssiamo apprezzare la sua efficacia anche in mare, soprattutto alle prese con pesci veloci.

http://www.youtube.com/watch?v=UCxleYPmtXY

 


News Molix summer 2011
Ultime novita' molix - estate 2011

http://www.youtube.com/watch?v=asY2ngzmPQM

 


SPINNING : LA NOTTE DEI BARRACUDA ( IN 3 VIDEO )
Spinning la notte dei barracuda con Simone Bini

http://www.youtube.com/watch?v=F6jkeKxLmDM  (VIDEO 1)
http://www.youtube.com/watch?v=5TnenyXhL_s   (VIDEO 2)
http://www.youtube.com/watch?v=mHT1jX2cogo   (VIDEO 3)

 


CLAN Pesca Spinning Mare
Artificiali per la pesca a Spinning in Mare presentate da Simone Bini

http://www.youtube.com/watch?v=S-w-zU7yA0c

 


http://www.molix.com/


http://www.simonebini.it/

SPORT
26 luglio 2011
I° TROFEO CITTA' SAN BENEDETTO DEL TRONTO DI SURFCASTING A BOX DI 2 CONCORRENTI

 

Riserva Naturale Sentina
Giudice di gara: Guidi Zefferino

Direttore di gara: Secchiaroli Lorenzo

Segretario di gara: Saturnino Silvestri

 

Iscrizioni
Email:
secchia89@hotmail.it – saturnosilvestri@alice.it

Tel. Lorenzo 393.20.85.567 – Nino 347.42.75.201

Si accettano iscrizioni fino a 50 box.

 

Programma Sociale e Sportivo
Sabato 30 Luglio 2011

ore 14,00 Raduno e Accreditamento Atleti presso Hotel Canguro (Zona Porto d’Ascoli, tel. 0735 650977 – 658741 – 658742)Quota iscrizione euro 70,00 Box

Quota cena (facoltativa euro 20,00)
 
ore 15,00 Esposizione settori e postazioni
ore 15,30 Accesso a zona depuratore della Sentina (obbligatorio lasciare lì automezzo proprio).Un apposito automezzo autorizzato trasporterà gli atleti alle postazioni gara.
ore 18,00 Inizio gara (con segnalazione acustica)
ore 23,00 Fine Gara (con segnalazione acustica)
ore 23,30 Inizio cena e pesatura pescato
ore 00,00 Esposizione classifiche e premiazioni

 

Premiazione
 

Premiazione per settore

1° Box Classificato – 2 Prosciutti

2° Box Classificato - 2 Lonze

3° Box Classificato – 4 Salami

 

Premiazione per classifica finale

1° Società Classificata - Somma penalità dei 2 migliori box – 1 Targa

2° Società Classificata - Somma penalità dei 2 migliori box – 1 Targa

3° Società Classificata - Somma penalità dei 2 migliori box – 1 Targa

 

1° Box   2 Trofei città San Benedetto del Tronto + 2 Canne Colmic Fortezza + 2 Borse Colmic + 2 Confezioni materiale tecnico (Filo salvadito, accessori vari) + M.T.

2° Box   2 Coppa + 2 Canne Colmic Aguglia + 2 Borse frigo Rio + 2 Confezioni materiale tecnico

3° Box   2 Coppa + 2 Canne Colmic + 2 Borse Las vegas + 2 Confezioni materiale tecnico

4° Box   2 Mulinelli Drake 4000 Colmic + 2 Borse New York  + 2 Confezioni materiale tecnico

5° Box   2 Mulinelli Ran 60 Colmic + 2 Borse porta acqua  + 2 Confezioni materiale tecnico

6° Box   2 Mulinelli Silco 6000 Colmic + 2 Borse porta acqua Kanguro + 2 Confezioni materiale tecnico

7° Box   2 Salva dito + Filo + 2 Bobine filo da pesca Colmic  + 2 Borse Moby

8°/12° Box   2 Salva dito + Filo + 2 Bobine filo da pesca Colmic

 

Regolamento Particolare

1. E’ consentito l’utilizzo di una sola canna pescante con numero massimo di 3 ami.

2. Non è consentito l’utilizzo di fonte luminosa artificiale (starlight).

3. Bonus 10 punti per ogni preda valida + 2 punti per grammo.

4. Rispetto delle misure minime di legge.

Tutto quanto non contemplato nel regolamento particolare rientra nelle norme generali del Regolamento Nazionale Gare FIPSAS.

L’eventuale inosservanza di norme di tutela ambientale e correttezza sportiva comporta automaticamente l’esclusione dalla competizione sportiva con menzione alle filiali FIPSAS di competenza.

Si consiglia l’utilizzo di spray repellenti contro zanzare.

La premiazione potrebbe subire variazioni.

http://www.apsdsanbenedetto.it/1%c2%b0-trofeo-citta-san-benedetto-del-tronto-di-surf-casting-a-box-di-2-concorrenti/ 

SPORT
24 luglio 2011
Surfcasting al serra

In questo post cercherò di spiegare al meglio la pesca a surfcasting del pesce serra.

Per il serra è opportuno l'utilizzo di un cavetto d'acciaio, questo perchè la dentatura sviluppata del serra trancia i monofili che di solito si usano nel surf casting! Questo cavetto risula insostituibile per quanto riguarda la pesca con il vivo

Il Serra caccia in acque basse,sospingendosi fino sotto riva Sfruttando questa caratteristica,in determinate condizioni,puo'essere catturato da terra,utilizzando rigorosamente l'esca viva.
Con mare mosso,il rimescolio delle onde che frangono smuove la sabbia e scopre i piccoli animaletti che vi si nascondono,di cui i pesci costieri (Cefali,Marmore,Saraghi ecc.)sono ghiotti. i Serra,a loro volta,cacciano i cacciatori completando cosi' la catena alimentare.
Le condizioni del mare sono determinanti,infatti,con mare troppo calmo i Serra difficilmente si avvicinano alla riva,mentre con mare troppo mosso l'esca si rovina rapidamente.Le condizioni migliori,come per quasi tutti i tipi di pesca da terra, sono con mare in scaduta dopo una mareggiata.
I posti piu' idonei sono le foci dei corsi d'acqua,le spiagge intorno alle dighe dei porti e,in generale,tutte le spiagge e le coste rocciose frequentate dai pesci costieri,cosa di cui e' facile accertarsi con mare calmo vedendo i branchetti di Cefali.
In particolare lungo le coste rocciose le zone piu' frequentate sono quelle dove e' piu forte il movimento dell'acqua.
Gli orari e i periodi sono gli stessi della pesca a Traina (da Giugno a Novembre,al mattino prima che il sole sia alto e alla sera dal tramonto a notte).
Anche le localita sono le stesse indicate per la Traina.

La pesca si effettua lanciando l'esca ( o meglio calandola,come vedremo piu' oltre) poco prima della zona dove frange l'onda,in modo che si posizioni vicino al gradino di sabbia formato dai frangenti,che e' la zona piu' ricca di pesce e quindi piu'frequentata dai Serra.

Simili ad una lama di una sega in tutte e due le mascelle vi è una serie di denti  triangolari e schiacciati con i bordi molto taglienti,  . Sulla mascella inferiore 18-20 e in quella superiore ve ne sono 15-16 . I suoi morsi sono netti e forti, come potete vedere nelle photo da mutilare le sue prede.

 

VIDEO: serra catturato a surfcasting
http://www.youtube.com/watch?v=OczjwiTwgzM

SPORT
19 luglio 2011
Canna da riva

Tecnica di pesca effettuata da banchine portuali, scogliere naturali o artificiali. Generalmente la pesca avviene con una sola canna, sia essa fissa ossia senza anelli e mulinello, sia con canne anellate del tipo bolognese o inglese a cui vanno accoppiati mulinelli idonei.

E’ una tipologia di pesca molto raffinata con utilizzo di fili spesso di diametro capillare e che deve essere abbinata a pasturazioni effettuate in modo sapiente in modo da portare e mantenere i pesci nel raggio d’azione della canna. Sebbene si peschi con una sola canna, nell’agonismo è necessario predisporre tanti tipi di canna a partire dalle velocette di soli 2 metri a lunghe teleregolabili che arrivano anche alla lunghezza di 10 metri.

A livello di sportività la canna da riva praticata generalmente con l’ausilio di un galleggiante, fisso o scorrevole, esalta le doti di sportività del praticante. Con terminali spesso capillari, intorno ai 10 centesimi di millimetro si insidiano me spesso catturano pesci di taglia anche superiore al chilogrammo. Spigola, orata, muggine, sarago, occhiata sono tra le prede più frequenti per questa tipologia di pesca davvero esaltante se si pensa che molto spesso il peso della preda è superiore a quella del carico reale dei fili utilizzati.

Nell’agonismo alla taglia del pesce si preferisce la quantità di catture e nel carniere del praticante entrano spesso a far parte pesci non ricercati nella pesca per diletto quali ad esempio le castagnole. Altri pesci tipici dell’agonismo sono le aguglie, le boghe, i ghiozzi, gli sparlotti e le salpe.

SPORT
14 luglio 2011
IL "ROCKFISHING"

Nella foto Roberto Ripamonti alle prese con uno squalo nutrice catturato a Rockfishing da una scogliera alta naturale

 


Il Rock Fishing è una tecnica molto simile al surfcasting, praticata da scogliere alte o basse sfruttando la fase di scaduta di una mareggiata che porta la preda ad una frenesia alimentare e quindi proporre le esche adeguate al luogo.

Da non confondersi con la classica pesca a fondo dagli scogli che di simile c'è solo l'ambiente ma variano i tipi di calamenti, le prede, le esche e le condizioni atmosferiche.

Il rockfishing ha come filosofia la cattura di grandi predatoricon ogni tecnica possibile.

E' una tecnica molto pericolosa da praticare vista la la pericolosità e le asperità degli spot in cui viene praticato.

I posti per praticare il rock sono le classiche scogliere a fondale alto oppure basso con fondale misto a sabbia, roccia e posidonia.

Gli spot migliori si trovano in Sicilia, Sardegna, Campania, LIguria e Puglia.

Le condizioni migliori si hanno con il mare mosso o in scaduta.

Sono da preferire i momenti di movimento delle acque, quindi le fasi di marea sia montante che calante.

E' preferibile praticare questa tecnica di giorno fino al tramonto perchè di notte incontreremo solo gronghi e murene.

Le stagioni migliori sono l'autunno e l'inverno.

I mulinelli dovranno essere imbobinati con monofili molto affidabili del diametro che va dal 0.30 allo 0.50. Anche per i terminali vale lo stesso discorso, con qualche eccezione degli ultimi 20 cm costruiti con del cavetto d’acciaio per i serra. Per quanto riguarda gli ami, dovranno essere scelti tra quelli molto robusti e la loro proporzione in base all’esca utilizzata. I piombi dovranno avere diverse forme e diverse misure e la maggior parte delle volte, quasi sempre, viste le possibilità di incaglio, dovranno essere usati a perdere: Legati con un pezzo di monofilo più sottile di quello usato per il calamento, così da cedere in caso di incaglio consentendoci il recupero del calamento e dell’eventuale preda attaccata all’amo.

Da non sottovalutare l’importanza nella scelta delle girelle, che dovrà essere fra le più affidabili e resistenti.

A completamento dello zaino che porteremo sulle spalle (la cassetta è sconsigliata in quanto è meglio avere le mani libere) un paio di pinze, un coppo o ancora meglio un raffio telescopico per salpare le prede, oltre ai soliti aghi infila vermi e al filo elastico per legare i tranci di pesce sull’amo ed infine la varia minuteria per la costruzione dei travi.

Inoltre sono consigliati delle scarpe idonee e un impermeabile per ripararci dagli spruzzi provocati dalle onde sbattendo sugli scogli. Cosa molto importante è quella di evitare l’uso di stivali in quanto, se cadiamo in mare, ci porterebbero a fondo.

Passando alla sezione esche, possiamo classificarne due categorie: Una per la tecnica pesante e una per la più leggera.

Per la pesante possiamo prendere in prestito quelle del surf casting, ossia, i grandi e succulenti inneschi come i cefalopodi innescati interi, le trance di pesce (sgombri, cefali, sugarelli , sardine) oppure usare il vivo, pescato prima di iniziare la vera battuta a rock fishing, che potrebbe essere qualche boga, qualche muggine oppure un occhiata, un sugarello e, preferibilmente,  tutto quello che ci passa lo stesso spot.

Per la leggera dicasi la stessa cosa, ma usando esche di dimensioni minori, e possiamo aggiungere anche i vermi di grossa stazza come il bibi, l’americano ed il rimini, il granchio che troviamo in loco (ottimo per orate e saraghi, oppure i grossi bivalvi. Da sottolineare che, come nel surf casting, equivale il detto: Esca grossa = pesce grosso.

Infine, parliamo dei calamenti, che sono la cosa che deve attirare di più la nostra attenzione per quanto riguarda la cura nella realizzazione.

Ci sono diversi tipi di calamenti in quanto non tutte le prede mangiano a fondo o in superficie.

Quelli di superficie potranno essere realizzati con galleggianti piombati della grammatura idonea, con al di sotto un terminale lungo sui 2/3 metri, di diametro adeguato al tipo di preda da insidiare, con inserite delle palline di piombo a scalare nel primo metro e innescato con filetto di sardina, cefalopode, oppure grossi vermi. Mentre per l’innesco del pesce vivo dovremmo realizzare un terminale che comprenda due ami montati a seguire (tandem).

Per quelle da fondo il concetto cambia. Qui entra in gioco il piombo a perdere che, come spiegato prima, si tratta di collegare il piombo al terminale con uno spezzone di monofilo più sottile cosicché , in caso di incaglio sul fondo, ci permetta di perdere solo il piombo consentendoci di recuperare il calamento con la preda attaccata.

Perdere molti piombi è una grossa spesa a livello economico, e qui possiamo rimediare costruendoci da soli i piombi con del comune gesso (non esagerando nelle dimensioni in quanto il gesso bagnato aumenta il suo peso di parecchio).

Come stampo possiamo usare del tubo in gomma, quello per l’irrigazione: Si sceglie la lunghezza e si taglia il tubo in modo longitudinale. Come tappo, da un lato, si può metterne uno di sughero. Si inserisce all’interno del tubo il gancio, con l’occhiello che fuoriesce, e si chiude il tubo con delle fascette oppure utilizzando del comune scotch. Si fa la colata di gesso dal lato aperto e, quando si è indurito, basta togliere lo scotch, aprire il tubo e prenderci il nostro piombo, che sarà facilmente modellabile con una lima.

 

http://www.italianseaanglers.it/

 

VIDEO:

1) Rockfishing in Sicilia 

http://www.youtube.com/watch?v=d90JJ3up1Jk

2) Innesco seppia per il rockfishing 

http://www.youtube.com/watch?v=HYT4nPfV5u8

 

3) Rockfishing extremo in Giappone 

http://www.youtube.com/watch?v=o81wF2z0Ymw&feature=fvwrel

 


 

 

 

SPORT
11 luglio 2011
UN MIO CONSIGLIO A CHI SI AVVICINA ALLA PESCA SPORTIVA PER LA PRIMA VOLTA

Per quanto riguarda la pesca sportiva ho un consiglio da dare a chi si avvicina per la prima volta a questo sport : di abbonarvi per soltanto un anno a una rivista di pesca che più rispecchia le vostre esigenze, dico solo un anno per coprire tutte e 4 le stagioni e le tecniche, passato un anno sarebbe inutile continuare a comprare tale rivista perchè gli argomenti si ripetono. Dico solo un anno perchè a mio avviso gli argomenti sulle riviste di pesca gira che ti rigira sono sempre gli stessi.

SPORT
3 luglio 2011
VIDEO : Surfcasting allo squalo

Un riassunto di una battuta di pesca in spiaggia ai predatori svoltasi in Sud Africa, nella zona del Kasouga, fiume vicino la cittadina di Port Alfred. Protagonista del video Dean, di www.rasspl.com


http://www.youtube.com/watch?v=wiNWt0bKBfE


Buona visione

SPORT
19 giugno 2011
Tabella esche

Ecco una tabella sulle esche

Da sinistra a destra la tabella si divide in esca, pesce, condizione del mare, rendimento da 1 a 10, amo da utilizzare, filo da utilizzare.

Io la trovo molto valida.

SPORT
19 giugno 2011
Per l’amico Gianluca che voleva sapere quali sono le zone migliori dalle mie parti per pescare

I miei spot preferiti

 

1) Spiaggia Pineto Nord (di fronte via piemonte) – qui non ci sono scogli flangiflutti

2) Tutta la spiaggia di Martinsicuro e Villa Rosa soprattutto nelle vicinanze della foce del Vibrata e davanti lo chalet “Smaila” e lo chalet “Riccardo” dove vi è presenza di scogli flangiflutti a circa 100 metri dalla riva (io di solito lancio una canna tra le due scogliere e l’altra davanti una scogliera)

3) Pineto - oltre 500 metri a destra della Torre e oltre 500 metri a sinistra della Torre (questo perché ormai da tempo gran parte della spiaggia di Torre Cerrano è riserva naturale dove per un tratto vige il divieto di pesca)

4) Tutta la spiaggia di Scerne di Pineto : ci sono 3 entrate per raggiungere la spiaggia e non devi prendere la strada di fronte al c/c Mercatone perché oltre ad essere demanio pubblico c’è divieto di accesso e divieto di sosta (io una volta ho rischiato di prenderci una multa di 600 euro)

5) Giulianova lato sud....a destra del porto vicino la foce del Tordino – qui non ci sono scogli flangiflutti

6) Foce Vomano (dove sta il piccolo porticciolo) – fondale misto subito profondo senza scogli flangiflutti

7) Roseto Degli Abruzzi - di fronte lo chalet "Bora Bora" e sempre a Roseto il lato sud tra il molo e il camping. – scogli flangiflutti a 120 metri circa

8) Foce Tordino – spiaggia a fondale misto con presenza dis cogli flangiflutti a una certa distanza

9) Nelle Marche a Pedaso di fronte l'Hotel "La Perla" ... c'è un sottopassaggio che porta direttamente sul lungomare – scogli flangiflutti a 120 metri circa

10) Per quanto riguarda le Marche ti dirò che la spiaggia della riserva della Sentina situata tra Martinsicuro e Porto d’Ascoli, è molto buona ad alta energia dove il fondale si fa subito profondo, però non ci si può accedere con nessun mezzo perché essendo riserva naturale è vietato accedere e sostare sia con la macchina che con altri mezzi (solo con la bicicletta), altrimenti ci sarebbe una via per accedere che costeggia il campo sportivo di Porto d’Ascoli che porta direttamente sulla spiaggia (si tratta di fare 100 metri a piedi da dove c’è il parcheggio per raggiungere la spiaggia).

11) Molo di Martinsicuro : (dove sfocia il fiume Tronto) da prendere in considerazione soprattutto nei mesi caldi .... mormore a iosa, sugarelli, salpe, boghe, occhiate, gallinelle, saraghi etc.. e qualche sporadico e raro serra

 

Spero di esserti stato di aiuto e per qualsiasi cosa sono sempre disponibile !!!!!

SPORT
18 giugno 2011
Pesca della razza dalla spiaggia

Pesca di una razza di 3,5 Kg.


Link al video
http://www.youtube.com/watch?v=Lcht4RJd6Ak


Spettacolare!!!

 

SPORT
15 giugno 2011
Aquila di mare pescata dagli scogli

Myliobatis aquila   (Linnaeus, 1758)

La forma del disco è rombica col diametro orizzontale più largo di quello verticale. La testa, rialzata sul piano del dorso, sporge col muso, il quale ha il bordo anteriore semicircolare. Gli occhi sono in posizione laterale e sono seguiti dagli spiracoli. La coda, lunga più del doppio del disco, è a frustino e ha una spina nel suo lato dorsale. La pelle è liscia e ricoperta di muco scivoloso. Le aperture nasali sono in posizione ventrale e collegate alla bocca da due solchi laterali. Nelle mascelle esistono delle piastre dentarie formate da denti poligonali appiattiti e disposti in 7 serie.
Le pinne cefalo-pettorali formano un disco largo quasi il doppio dell'altezza ed hanno gli apici appuntiti;  i margini anteriori sono convessi e quelli posteriori sono concavi, tanto da fare assumere alle pinne un aspetto di ali falcate. Le pinne pelviche sono quadrangolari col margine posteriore rettilineo. Esiste una sola pinna dorsale che è arrotondata e inserita sulla coda, dietro agli apici delle ventrali e poco prima dell'aculeo, che è robusto e coi margini seghettati. Le pinne anale e caudale sono assenti.

La colorazione è bruno cenere scuro, con riflessi verdastri o bronzo sporco. Il ventre è biancastro, col margine esterno delle pettorali e delle pelviche più scuro o bruno rossastro. La coda è nera.
E' una specie costiera e a volte oceanica delle acque tropicali e temperate, che vive da pochi metri a 300 m di profondità, nuotando spesso a mezz'acqua o in prossimità della superficie, preferibilmente su fondi sabbiosi delle baie e degli estuari.  E' ovovivipara e, dopo una gestazione da 6 a 8 mesi, partorisce, nel periodo autunno-invernale, da tre a sette embrioni per volta. Gli embrioni quando nascono hanno l'aspetto degli adulti. Si nutre di gasteropodi e lamellibranchi e  anche grossi crostacei, granchi e paguri; spesso si aiuta con lo sbattimento delle pettorali per catturare le prede. Si pesca con reti a strascico o da posta e con palangresi di fondo. La sua carne è molle e viscosa e viene commercializzata e consumata fresca solo localmente. Può superare 1.5 m di larghezza e raggiungere 2.6 m di lunghezza. L'aculeo caudale  è dotato di un liquido tossico contenuto in una apposita ghiandola velenifera.
Nei mari italiani è ovunque, più comune in Adriatico che nel Tirreno.

http://www.webalice.it/colapisci/PescItalia/pisces/elasmobranchi/Rajformes/Myliobatidae/aquilamare.htm


 

VIDEO : Aquila di mare pescata dagli scogli
http://www.youtube.com/watch?v=k55JsdZBCfU

SPORT
24 maggio 2011
Maver Elite Telesurf 2 cime

 

 

ELITE TELESURF 2 CIME


Elite Tele Beach 90-La canna più leggera al mondo nella sua categoria: Cima 1: il cimino è in carbonio pieno progettato per gestire i piombi da 50 grammi. La canna abbinata ad un piccolo e leggerissimo mulinello caricato con un filo 0,22 senza shok leader è ideale per la pesca di ricerca canna in mano con travi ultra light. Cima 2: anche in questo caso la cima è in carbonio pieno, ma ha un azione più rigida in quanto realizzato per gestire anche i piombi da 90 grammi, ma da il meglio di se con 80 gr. Il mulinello in questo caso va caricato con un filo 0,18 e uno shock leader in multi fibra dello 0,20 mm.

Elite Tele Beach Long 90-Unica nel suo genere, la beach long è una cinque metri con la possibilità di variare assetto in base alla distanza di pesca: Cima 1: il cimino è in carbonio pieno progettato per gestire i piombi da 50 grammi. La canna abbinata ad un piccolo e leggerissimo mulinello caricato con un filo 0,22 senza shock leader è ideale per la pesca di ricerca canna in mano con travi ultra light e ultra long. Cima 2: anche in questo caso la cima è in carbonio pieno, ma ha un azione più rigida in quanto realizzato per gestire anche i piombi da 90 grammi, ma da il meglio di se con 80 gr. Il mulinello in questo caso va caricato con un filo di nylon 0,18 e uno shock leader in multi fibra dello 0,18 mm.

Elite Tele Beach Strong 110-La canna più leggera al mondo nella sua categoria: Cima 1: il cimino è in carbonio pieno progettato per gestire i piombi da 90 grammi. La canna va abbinata ad un piccolo e leggerissimo mulinello caricato con un filo 0,18 e uno shock leader in multi fibra dello 0,20 mm. Cima 2: anche in questo caso la cima è in carbonio pieno, ma ha un azione più rigida in quanto realizzato per gestire anche i piombi da 110 grammi, dando il meglio di se con 100 gr. Il mulinello taglia 5.000 va caricato con un filo 0,18 e uno shock leader in multi fibra dello 0,22 mm

 


Articolo         Misura Mt. Sections     Weight Gr. Casting Cime     Anelli 


05159B11    4,35           5                 110                          2           7  
05159B90    4,35           6                 180 grezza              2           7 fuji alconite  
05159D90    5,00           6                 90                            2           7
4378BB11    4,35           5                 110                          2           no  
4378BB90    4,35           6                 90                            2           no  
4378BD90    5,0             6                 90                            2           no  

 

Il prezzo varia dalle 280 euro alle 300 euro per ogni modello.


www.maver.net

 

SPORT
18 maggio 2011
La mia pescata di domani 19 Maggio 2011 (organizzazione pescata)

Domani pescherò dalla spiaggia di Scerne di Pineto (TE) Abruzzo dalle 12 circa fino alle 19 ma se mi diverto resterò anche fino alle 22

 

Quindi domani mattina andrò in negozio a fare i seguenti acquisti:


1) Una bustina di ami Katana 1215A  del numero 10

2) Flotter grandi fosforescenti con spaccatura in mezzo

3) piombo scorrevole da 75 grammi del tipo ROCCOBOMB (quello aerodinamico con le alette)
 4) due scatole di Koreano Maxi (quelli grossi e lunghi)

 

per il resto ho tutto.....

 

Ho visto il meteo ...... mare quasi calmo con onde dai 12 ai 18 centimetri e un leggerissimo vento quasi assente proveniente da EST ..... il cielo dovrebbe essere sereno senza nuvole e senza precipitazioni.

 

Monterò il tripode da spiaggia, pescherò con due canne (VERET IDHRAS BEACH), montatura con piombo scorrevole sullo shock leader dello 0,30 - salvanodo - girella - terminale 1,20 / 1,50 metri dello 0,20 fluorocarbon - amo katana del N°10 tipo beack ideale per i grufolatori e i pesci di galla. In bobina ho lo 0,18 di colore azzurro mare.

 

Visto che da noi le mormore ancora tardano a farsi vedere, il mio obiettivo saranno i pesci di galla e altro come ad esempio sugarelli, boghe, ombrine, ghiozzi etc.. etc...

 

La spiaggia è formata per l'80% di pietre e il restante di sabbia.....l'acqua si fa subito profonda quindi non è necessario fare lanci esasperati.

 

Domani proverò a divertirmi lanciando col SIDE e l'ABOVE CAST

SPORT
16 maggio 2011
La mia pescata di ieri notte dalla spiaggia

Ragazzi, ieri notte sono stato a pesca dalla spiaggia di Scerne di Pineto dalle 20 alle 01,15....Sono riuscito a prendere solo 10 sugarelli senza contare quelli che ho perso (5 abboccate andate a vuoto, forse dovevo aspettare di più prima di ferrare)....non li ho rilasciati ma me li sono riportati a casa e stasera me li mangio....meno male che avevo con me i flotter fosforescenti altrimenti non prendevo niente !!!!!!!

 

Canne: COPPIA DI VERET IDHRAS BEACH 4 MT. 20-100 GR.

Mulinello: Maver Monster HX 5000

Ho usato il tripode da spiaggia

lenza madre 0,18
shock leader 0,30
piombo scorrevole 75 gr.
finale 1,20 mt. 0,20
amo n°10 beack
esca: coreano a volontà

con flotter fosforescenti per alzare l'esca dal fondo

SPORT
1 marzo 2011
La "Mazzancolla" : esca formidabile per il surfcasting e la pesca a fondo

Dato il costo si utilizzano solo quelle congelate e di importazione,comunque con ottimi risultati. Vengono private del guscio, la cui presenza, per qualche motivo non chiaro, diminuisce sensibilmente le toccate. Si innesca a pezzi o intera, se piccola, privata della testa.
Quelle che avanzano non si possono ricongelare in quanto perdono l'efficacia.
Può raggiungere i 20 centimetri di lunghezza.
Si trova dai 20 ai 100 metri di profondità.
Di giorno vive sepolta nei fondali costieri e nelle zone prossime alle foci con fondale dietritico.
Si nutre prevalentemente di notte di animali morti e piccoli organismi.
Si accoppia in primavera e la deposizione delle uova avviene nei mesi estivi.

La si trova nelle pescherie, supermercati o alle bancarelle dei pescivendoli.
A differnza del gamberetto di paranza questo è più duro è va benissimo per qualsiasi tipo di pesce, sia a galla che a fondo .
Innesco per i piccoli pesci conviene spezzettarlo fra i denti, mentre per i pesci più grossi sarà bene tagliarlo a pezzettini.
Ami: tutto è in relazione al tipo di pesce che si vuole insidiare.

 

 

SPORT
13 febbraio 2011
Alfonso Vastano

Alfonso Vastano

CT della nazionale femminile di surfcasting

Direttore della rivista "Pesca da terra"

 

In questo video Alfonso Vastano ci presenta le novità Shimano per la tecnica del surfcasting.

http://www.youtube.com/watch?v=PsoCqDATFqg

SPORT
19 gennaio 2011
Ho acquistato la mitica serbidora STONFO e l'ho modificata con un treppiede telescopico da fotografo

La serbidora non è altro che un piatto da pesca per la spiaggia o la barca. Serve per tenere tutte le minuterie e le esche a portata di mano.

Solo il piatto da pesca STONFO mi è costato 38 euro (ripiegabile a metà).

Sotto la serbidora c'è una vite dove in genere va avvitato un picchetto da conficcare nella sabbia.

Ora io ho portato la serbidora e un treppiede telescopico da macchina fotografica dal fabbro e l'ho fatta modificare facendoci mettere anche un gancio al centro per attaccarci un peso in caso di vento.

Il risultato è quello che vedete nelle foto sopra.

Il treppiede è migliore secondo me non solo per la stabilità, ma anche se vogliamo utilizzare la serbidora ad esempio su un molo o sul brecciato, in tutte quelle situazioni dove non è possibile piantare un picchetto appunto perchè col treppiede non bisogna piantare niente nel terreno.

sfoglia
  

Rubriche
Link
LINK DI PESCA SPORTIVA
Pesca On Line
Pesca in Mare
Caccia e pesca TV
Pescare net
Pesca e nautica
Surfcasting on line
Surfcasting e dintorni
The surf channel
Calabria pesca on line
Calabria Pesca
Pesca TV
Spinning On Line
Planet Spin
Pescare nel Mondo
Sport pesca spinning
Itinerari di pesca
Pesca Abruzzo
Pescara Pescando
Tecnolenza Adriatica
4venti Il portale per la pesca in mare
2anglers La pesca sportiva on line
Black Bass & Co. Tutto sulla pesca al lancio
F.I.P.S.A.S.
Pescare On Line
Pescare
Pesca Ok
Hobby pesca
------------------
RICERCA SUL WEB
Google
Yahoo
Virgilio
M S N
--------------------
UTILITA' E SERVIZI
Codice Civile
Codice Stradale
Codice Penale
Codice Fiscale
Enciclopedia Universale
Enciclpedia Medica
Pagine Bianche
Pagine Gialle
Pagine Utili
Orario Ferroviario
Stradario d'Italia
Poste Italiane
Finanze
Polizia di Stato
Edison
Enel
Telecom Italia
T I M
Rosso Alice
I.N.P.S.
I.N.A.I.L.
I.C.I.
INPDAP
CAP postali
--------------------
INFORMAZIONE
Tg5
Tgcom
Rai
Il Centro
Il Sole 24 ore
La7
La Repubblica
Il Tempo
L'Unità
Il Corriere della Sera
Il Messaggero
--------------------
L A V O R O
Adecco
Bollettino
Concorsi
Giovani Imprenditori
Informa Giovani
Jobline
Obiettivi
Informagiovani Giulianova
-------------------
DA VISITARE
Giorgius (esplorando il cyberspace)
Sebastiano (il matematico)
CeceniaSOS
Barfly blog
------------------
V A R I E
Tortoreto (TE)
Comune Tortoreto (TE)
Parco Nazionale D'Abruzzo
IL portale degli Abruzzesi
Abbruzzo social forum
Abruzzo città
Villa Pini D'Abruzzo (la clinica dove lavora mia sorella come fisioterapista)
Università degli studi di Teramo
Regione Abruzzo
Tutto Abruzzo
Abruzzo natura
Abruzzo Federvolley
Emanuela Falcetti (italiaistruzioniperluso)
Charlie Chaplin
Red Bull
Daddo (il portale multietnico)
Virtual Dj
Alinvolo (iniziative per la lotta all'Aids)
Almamegretta
Raiz
24grana
Quasi quasi ...
-----------------
MUSICA JAZZ
All About Jazz Italia
Sax on the Web
Jazzit (link di musica jazz)
Jazzos (portale di acquisti on line di prodotti inerenti la musica jazz)
Music Club (mensile di musica e concerti)
ACCUJAZZ (radio)
Jazz Convention
-------------------
CONSERVATORI E SCUOLE MUSICALI
Conservatorio di Roma
Conservatorio di L'Aquila
Istituto Braga di Teramo
Conservatorio di Fermo
Scuola Giocond di S.Benedetto T.
------------------
UN PO' DI CRISTIANESIMO
Radio Vaticana
Chiese teramane
Chiesa Della Madonna Dello Splendore di Giulianova Paese
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Test your Internet connection speed at Speedtest.net

by Blografando&BW
Gioco Skateboard in città - Street sesh
Bel gioco di SkateBoard per effettuare acrobazie urbane in mezzo a veicoli vari, con scalinate da superare e rampe da usare per scavalcare camion e automobili.
QUI POTETE SEGUIRMI IN DIRETTA STREAMING QUANDO SONO ONLINE

Streaming video by Ustream
Partecipa al Sondaggio!
Chi è il tuo sassofonista preferito?
Risultati
Partecipa al Sondaggio!
In genere mi piace maggiormente ascoltare della buona musica jazz....
Risultati
JOHN COLTRANE MUSIC PLAYER Per un migliore ascolto delle radio e dei video sottostanti
mettere in pausa il player sovrastante


PESCA WEB TV STREAMING
Watch live streaming video from pescatv at livestream.com
Trabucco Fishing / Articoli e prodotti per la pesca sportiva e agonistica VIDEO MUSICALI

Visualizzazione ingrandita della mappa --------------------------------- Il jazz è molto più di una semplice forma musicale....il jazz è arte, cultura, conoscenza (me stesso) ----------- Miles Davis was the "Picasso of Jazz," reinventing himself and his sound endlessly in his musical quest. He was an artist that defied (and despised) categorization, yet he was the forerunner and innovator of many distinct and important musical movements. ----------- Il pugilato è come il jazz: più è buono e meno la gente l'apprezza. ~ George Foreman ----------- l'arte è espressione di sè. Se stai esprimendo la personalità di qualcun altro non è arte. Bennie Wallace ----------- L'improvvisazione è l'abilità di parlare a se stessi Cecil Taylor ----------- Il jazz è quel genere musicale che può assorbire un sacco di cose ed essere ancora jazz. Sonny Rollins ----------- AFORISMI DI MILES DAVIS: Prima lascia che io lo suoni, poi più tardi te lo spiegherò. La musica è diventata densa. Mi danno dei pezzi pieni d'accordi e io non li so suonare. Nel jazz sta prendendo piede una tendenza ad allontanarsi dal giro convenzionale degli accordi, e una rinnovata enfasi delle varizioni melodiche e armoniche. La musica e la vita sono solo questioni di stile. Non temere gli errori. Non ce ne sono. Non suonare quello che c'è. Suona quello che non c'è. È stato sempre un mio dono quello di saper ascoltare la musica. Non so da dove viene. C'è e non mi faccio domande. Perché suonare tutte queste note quando possiamo suonare solo le migliori? Un mito è un vecchio col bastone che viene ricordato per quello che faceva una volta. Io lo sto ancora facendo. Non esistono note sbagliate. ----------- Cos'è il Jazz? Amico, se lo devi chiedere, non lo saprai mai. Louis Armstrong ----------- In genere, il jazz è sempre stato simile al tipo d'uomo con cui non vorreste far uscire vostra figlia. Duke Ellington ----------- Il jazz non è morto, ha solo un odore un po' curioso. Frank Zappa ----------- La musica è la tua propria esperienza,i tuoi pensieri,la tua saggezza. Se non la vivi, non verrà MAI fuori dal tuo strumento Charlie Parker ----------- Il Jazz è l'unica musica in cui la stessa nota può essere suonata in ogni serata, ma sempre in modo diverso. Ornette Coleman ----------- Credo che la cosa più importante per un musicista sia quella di trasmettere a chi lo ascolta un'immagine di tutte le cose meravigliose che sente e avverte nell'universo. Questo è ciò che la musica significa per me, semplicemente una possibilità, tra le molte altre, di dire che viviamo in un mondo immenso e meraviglioso, un mondo che ci è stato donato John Coltrane ----------- Devi amare per poter suonare. Louis Amstrong ----------- Suona , suona sempre anche senza strumento. Lee Koniz ----------- Un giovane sassofonista si lamentava con me del fatto che ascoltare Coleman Hawkins lo innervosiva. Gli ho risposto: "Coleman Hawkins deve renderti nervoso! Hawkins ha innervosito tutti i sassofonisti degli ultimi quarant'anni!". Cannonball Adderley ----------- "Il sassofono non è solo qualcosa in cui soffiare; esso è qualcosa con cui cantare" Paul Brodie ----------- Mi voltai e c'era Bird, conciato peggio di una merda, con la faccia gonfia, gli occhi arrossati e l'aria di aver dormito nei suoi vestiti spiegazzati per giorni. Ma era fico, con quell'aria hip che gli riusciva di avere anche quando era ubriaco e drogato Miles Davis ----------- La musica lava via la polvere della vita quotidiana Art Blakey ----------- Il jazz è conosciuto in tutto il mondo come una forma d'arte musicale americana e così è. Niente America, niente jazz. Ho visto persone cercare di collegarlo ad altri paesi, per esempio all'Africa, ma non ha niente a che fare con l'Africa. Art Blakey ----------- Ci ho messo tutta la vita ad imparare cosa non si deve suonare. dizzy Gillespie ----------- Il blues non serve a far stare meglio te,serve a far star peggio ki ti ascolta!!! Gengive sanguinanti Murphy- Simpson - Lisa sogna il Blues ----------- se gradite uno strumento che canta,suonate il sassofono.relativamente è come la voce umana. Stan Getz ----------- "Come nuovo, uno dei migliori fegati contemporanei. A bagno nel Dewar (una marca di whisky) e scoppia di salute". paul desmond il giorno in cui gli diagnosticarono un tumore al polmone ----------- "e in culo anche il jazz" Novecento A. Baricco ----------- "io non sono quello che faccio, faccio quello che sono". Miles Davis ----------- "la vita senza la musica sarebbe un errore, ma anche la musica senza la vita sarebbe un errore!" Wayne Shorter ----------- L'unica rabbia che posso provare è verso di me, quando non riesco a suonare quello che voglio (J. Coltrane) ----------- 'Play it in the key of your soul' "Suonala nella chiave della tua Anima" Charles Mingus ----------- "Il jazz, se si vuole chiamarlo così, è un'espressione musicale; e questa musica è per me espressione degli ideali più alti. C'è dunque bisogno di fratellanza, e credo che con la fratellanza non ci sarebbe povertà. E con la fratellanza non ci sarebbe nemmeno la guerra" John Coltrane -----------

 Questo blog è contro la blacklist
ed eventuali commenti anonimi
(o non anonimi) che conterranno
turpiloqui e bestemmie verranno
(forse) cancellati.


Questo blog lo dedico alla memoria
di Fausto Papetti, scomparso nel 1999
nella quasi indifferenza. Eppure è stato
e rimarrà sempre il più grande
sassofonista che abbiamo avuto in Italia
e che pochi hanno saputo apprezzare,
specialmente le nuove generazioni.










 



 


























 

 

 

 



 


 

 

 

 

 




























 



























 

 






































IL CANNOCCHIALE