.
Annunci online

floppy
Tu che oggi parli male di me ... Ieri sparlavi degli altri .... Minkia, si veru infami
SPORT
25 gennaio 2013
Surfcasting invernale in medio adriatico

Foto rappresentativa che ho trovato su internet

 

Spiagge formate da sabbia fine, spesso sono presenti i frangiflutti ad una distanza che va dai 50 ai 100 metri dalla riva.
I frangiflutti per  descriverli meglio sono linee discontinue di scogli artificiali paralleli alla costa, sono interrotti per tratti
che vanno dai 15 ai 50 metri, una vera barriera alla forza del mare.
Parliamo del fondale che si presenta sabbioso anch'esso, basso con poca profondita circa 1-2 metri fino alle barriere artificiali, all'altezza
delle stesse si forma un piccolo gradino, poi il mare degrada molto molto lentamente.

In condizioni di mare mosso, l'acqua si presenta paonazza, torbidissima, con schiuma in superfice.
In scaduta il mare perde la schiuma, diventa più paonazzo.

Sappiamo che ci sono orate, spigole, mormore, triglie, saraghi, gronghi, pesci piatti.

la tipologia di spiagge è quella tipica in cui si può creare un impianto da surfcasting da manuale.

Le barriere flangiflutti in sè rappresentano due frangenti dove la mareggiata va a creare la schiuma ed il deposito sabbioso ricco di alimenti. Il tratto libero rappresenta il corridoio di ingresso del pesce che va a ripararsi dalla furia delle correnti, seguito a ruota dai predatori.
Le due stesse barriere possono inoltre rappresentare un pascolo per grufolatori e ulteriore richiamo per predatori. L'acqua opaca, sempre che non sia color caffelatte, è un'altra alleata della nostra strategia in quanto fa abbassassare la guardia ai pinnuti. Nel periodo invernale c'è sempre qualche spigola a caccia oltre agli onnipresenti saraghi (a ridosso delle barriere flangiflutti).

Esche più usate : cannolicchio, la seppia, il calamaro, il fasolare e la sarda e, in fatto di vermi, americani e bibi belli cicciotti.

 

Per questo articolo ringrazio il sito www.calabriapescaonline.it da dove ho preso spunto e che invito tutti a visitare.

SPORT
11 maggio 2012
Resoconto pescata di ieri sera

Ieri notte io e il mio Vincenzo siamo stati a pescare dalla spiaggia di Villa Rosa di Martinsicuro dalle 19,30 fino alle 23,00.

In due abbiamo preso 6 sugarelli di 400 grammi circa ciascuno senza contare quelli che abbiamo perso durante il recupero.

Pescavamo con verme coreano e popup per tenere l'esca alzata dal fondo visto che c'erano i granchi che si pappavano le nostre esche e visto che i sugarelli si trovano maggiormente a mezz'acqua e in superficie.

Il mare era leggermente increspato e abbiamo pescato con piombi da 80 grammi.

Purtroppo le mormore ancora non accostano ma è questione di giorni e poi il divertimento sarà assicurato !!!

6 maggio 2012
EGING ( pesca di calamari, seppie, polpi )





( le due foto sopra sono a puro valore rappresentativo che ho preso da internet )



L'EGING è la pesca dei cefalopodi (calamari, seppie, totani, polpi).

E' una tecnica nata in Giappone e che ultimamente si è diffusa molto anche da noi.

Si tratta di una pesca prevalentemente notturna per via delle abitudini lunatiche delle nostre prede.

Per il calamaro il periodo migliore è quello invernale (dicembre - gennaio - febbraio) soprattutto all'alba, al tramonto e nelle ore notturne e abita gli strati superficiali.

Per la seppia il periodo migliore si protrae fino a tutta la primavera, si pesca soprattutto all'alba, al tramonto e nelle ore notturne e staziona sul fondo soprattutto dove vi sono scogli sommersi, sabbiosi e misti a posidonia.

Il polpo diciamo che è più difficile da trovare a causa delle sue doti mimetiche ma una volta che avvista la nostra esca, la maggior parte delle volte abbiamo noi la meglio.


"EGI,Totanare,squid jig":

Gli Egi come avevamo detto prima sono imitazioni di gamberi o di pesci foraggio ,in plastica fluorescente rivestiti in filo di seta o licra con una vastissima varietà di colori e forme,tutti muniti con un doppio cestello di aghi lisci.la misura e il peso di questi artificiali normalmente vanno dalle misure 2,5 alla misura 3,5,anche se in certi casi ci sono pescatori che li usano piu grossi o piu piccoli.

Come canne andremo a utilizzare attrezzi in due pezzi con lunghezza che varia dai 2,10 mt. ai 2,70 mt. con un range di 15, 40 grammi.

Il mulinello dovra essere molto leggero (come la canna d'altronde) ma allo stesso tempo potente cosi da gestire a dovere le potenti pompate del calamaro,un 3000 o 4000 è ottimo preferibilmente con frizione anteriore.

Il filo imbobbinato dovra essere del tipo "trecciato" dal diametro molto fine 0,8mm 0,10mm puo andare benissimo cosi da aiutarci molto nel lancio,e se si vuol fare per scrupolo aggiungeremo uno spezzone di 60 cm in fluoro carbon alla fine di un buon 0,26 dove attaccheremo uno sgacio rapido e l'egi.


Potremo pescare dalle spiagge, dai moli, dagli scogli, nei porti.

 

Tecnica di pesca:

"stop and go"
Questo è il concetto principare dell'eging,
Dopo aver lanciato il nostro artificiale lo lasceremo scendere lentamente fino ad arrivare a fondo,dopo di che cominceremo a fare uno "stop and go" con dei piccoli colpetti di canna che andranno ad'animare il nostro egi attirando l'attenzione del calamaro con le sue vibrazioni. luce o buio???

Una domanda che ci faremo diverse volte nelle nostre serate,saremo indecisi se pescare vicino a delle sorgenti di luce artificiale o nel buio piu pesto,avremo il dubbio se caricare di luce il nostro artificiale fluorescente oppure di lasciarlo spento,tutte queste risposte le avremo solo provando svariate volte testando ogni condizione.ovviamente dovremo sondare tutti gli strati d'acqua, il calamaro si aggira ovunque"


Le esche artificiali per EGING (pesca ai cefalopodi) si misurano in EGI

Ecco una tabella di conversione in grammi :

EGI 2.0 = 6gr
EGI 2.5 = 10 gr
EGI 3.0 = 15 gr
EGI 3.5 = 20 gr
EGI 4.0 = 24 gr





VIDEO ( 1 ) :

http://www.youtube.com/watch?v=2PuhB6G81Hs

 

VIDEO ( 2 ) :

http://www.youtube.com/watch?v=XBuk3gqRNw0


SPORT
4 febbraio 2012
Settaggio

Ecco come preparo la Italcanna Kombat 220 abbinata a un mulinello Shimano Ultegra xsb 10000. Logicamente per il surfcasting.

 

Filo bobina : 342 mt. di 0,35 Elite legend Orange

Filo shock leader : 11 mt. di 0,70 Maver Elite (nodo Albright special)

Trave : 0,70 Maver Elite

 

Piramidi da 175 e 200 grammi

Spike da 175 grammi

Terminali : dallo 0,30 allo 0,40 (dipende dal pesce che voglio insidiare)

Ami : dal 4 al 1/0 (dipende dall'esca che andrò ad innescare)

 

Come snodi per i braccioli da montare sul trave scelgo i Cross Line della Trabucco che si schiacciano con delle pinze a becchi tondi.

 

SPORT
16 dicembre 2011
Tecnica di pesca al grongo

 

CARATTERISTICHE


Il grongo fa parte della famiglia degli anguilliformi, può superare i due metri di lunghezza e le sue carni sono pregiate.

Lo si trova maggiormente nei fondali rocciosi ricchi di caverne e anfratti che usa come nascondigli.

Si può trovare a una profondità che varia da alcuni metri ad alcune centinaia di metri.

Gli esemplari più grossi vivono a maggiori profondità mentre da riva si possono catturare anche esemplari di 10 Kg.

 

Il grongo di giorno rimane all'interno della propria tana e di notte si dedica alla ricerca del cibo.

E' un pesce carnivoro, si nutre di pesci, cefalopodi e crostacei.

 


DOVE E QUANDO PRATICARE LA PESCA AL GRONGO


La pesca al grongo si pratica d'inverno nei mesi da dicembre a febbraio e soprattutto nelle ore notturne (dal tramonto all'alba)

I luoghi migliori per la pesca sono i porti, le dighe flangiflutti, scogliere naturali e insenature delle coste rocciose o anche zone di mare vicino agli scogli.

Quando di notte esce dalla tana può compiere anche grandi tragitti per procurarsi il cibo.

La pesca al grongo la si può praticare sia a mare calmo che a mare mosso.

Le notti prive di luna o nuvolose sono le più redditizie.

 


ATTREZZATURA


Come canna va bene o una da fondo robusta o una canna da surfcasting lunga almeno 4 metri, l'importante è che sia robusta e con il cimino rigido.

L'abboccata del grongo è molto decisa.

Quando il grongo abbocca dovete subito energicamente e velocemnte ferrare e ritirare cercando di portarlo subito a riva per far si che il grongo non vada nella tana rischiando sicuramente di perderlo.

Il mulinello dev'essere grande e robusto in modo da poter contenere lenze di diametri generosi variabili dallo 0,40 allo 0,60 e serrando bene la frizione.

 


MONOFILI


Variano dallo 0,40 allo 0,60. Il grongo è dotato di buoni denti perciò o si usa come terminale un cavetto d'acciaio oppure uno 0,50 in nylon.

 


AMI


La grandezza dell'amo varia a seconda dell'esca utilizzata e alla taglia dei pesci presenti.

Utilizzando la sarda come esca vanno bene ami tipo aberdeen con misura che varia dal 2 a 2/0 robusti.

 


TERMINALI


Il terminale con l'esca deve lavorare sul fondo.

Il terminale con piombo scorrevole è quello migliore.

il piombo scorrevole va inserito sulla lenza madre o se lo usiamo, sullo shock leader, dopo si inserisce un salvanodo, dopo una girella e dopo il terminale lungo almeno 70-80 cm. collegato all'amo.

Se il fondo è roccioso e ricco di asperità o si utilizza il sistema con piombo a perdere o senza piombo, cioè si lancia la sarda innescata senza ausilio di piombi, da utilizzare con mare piatto e asenza di vento, così l'esca si presenta in modo più naturale e non si dovrebbe incagliare mai.

 

ESCHE


Come esche vanno bene sardine, acciughe, cefalotti, gamberi, calamari, totani, polpi, anellidi e l'esca dev'essere voluminosa.

La sardina comunque rimane l'esca migliore.

La sardina può essere innescata in diversi modi: sardina intera con l'ausilio dell'ago facendo scorrere il filo all'interno della sarda e poi avvolgendola con del filo elastico, oppure la coda della sarda, oppure filetto rovesciato e cioè si innesca la sardina con le carni poste all'esterno e la pelle all'interno e avvolgere il tutto con del filo elastico.

 

 


 

SPORT
13 dicembre 2011
Ecco la copertina di "Surfcasting Mania N°4" in tutte le edicole
SPORT
20 ottobre 2011
Tempo di Orate, pesca diurna, calamenti scorrevoli e mare possibilmente calmo

 

Le esche  per insidiare l' orata in spiaggia sono rappresentate da anellidi, vermi e molluschi: americano e bibi sono le soluzioni più pratiche che garantiscono un alto  gradimento. In alternativa ottimo è il cannolicchio fresco, l'arenicola innescata generosamente è molto efficace, ma soffre l'attacco di pesci piu piccoli e non si presta ad una pesca tipicamente di attesa.

II terminale piu idoneo è long arm con piombo scorrevole, realizzato con un bracciolo dello 0,22-0,25 lungo anche 150 centimetri con un robusto amo  a becco d'aquila.

 

VIDEO : orata di 2,5 Kg. pescata a surfcasting dalla spiaggia

http://www.youtube.com/watch?v=lOGGJ8xlMMc

SPORT
17 ottobre 2011
VIDEO : "PESCA A SURFCASTING"

 

In questi due video didattici il "padre" del surfcasting italiano Sandro Meloni, ci mostra come pescare dalla spiaggia.
Si tratta di due video realizzati un po' di anni fa facenti parte della collana "L'arte della pesca"

 

Pesca A Surfcasting (Dalla Spiaggia) Parte.1
http://www.youtube.com/watch?v=Qfsz361AziU

Pesca A Surfcasting (Dalla Spiaggia) Parte.2
http://www.youtube.com/watch?v=QfJ1Z-dLMz4

SPORT
24 maggio 2011
Esche : la cozza

La cozza


Munita di valve, di forma ovale e di colore nero, la cozza vive lungo tutta la costa attaccata agli scogli o ad organi sommersi. La cozza è molto apprezzata a tavola, di conseguenza viene allevata in grandi quantità.

La cozza, a differenza di quanto possa sembrare, è una delle migliori esche che il pescatore possa adoperare. Infatti, tutti i pesci ne sono ghiotti, sparidi in primis.

Per il suo reperimento non c’è alcun problema, visto che possiamo trovarle in pescheria in tutto l’arco dell’anno.

La cozza si può innescare sia intera che sgusciata.

Sgusciata espelle umori che attirano  i pesci di scoglio in generale.

Il suo innesco, sgusciata, è poco comune in quanto attira tutta la minutaglia che ci luciderà l’amo in men che non si dica!

Un ottimo impiego della cozza, specie nella pesca ai grossi sparidi, è l’innesco intero: Cercheremo di far penetrare l’amo all’interno della cozza, forzando un pò le valve, che sarà automaticamente bloccato dalla conchiglia.

Così facendo metteremo in atto una pesca molto selettiva, e cioè mirata ai grossi sparidi come orate e saraghi, che fanno parte di quei pesci capaci di rompere il guscio di questo mollusco.


tratto da www.italianseaanglers.it

SPORT
20 marzo 2011
Le grosse mormore del Sud Africa

Questa è una foto che sta spopolando sul web da un po' di tempo. Si tratta di una grossa mormora pescata nelle acque del Sud Africa. Peserà più di 4 Kg. !!!!!!!

Da noi le mormore sono considerate record quelle da un chilo, figuriamoci quelle africane.

La foto non è un fotomontaggio e se non ci credete fate qualche ricerca su internet e vedrete da voi stessi che dimensioni raggiungono in Sud Africa.

SPORT
1 marzo 2011
La "Mazzancolla" : esca formidabile per il surfcasting e la pesca a fondo

Dato il costo si utilizzano solo quelle congelate e di importazione,comunque con ottimi risultati. Vengono private del guscio, la cui presenza, per qualche motivo non chiaro, diminuisce sensibilmente le toccate. Si innesca a pezzi o intera, se piccola, privata della testa.
Quelle che avanzano non si possono ricongelare in quanto perdono l'efficacia.
Può raggiungere i 20 centimetri di lunghezza.
Si trova dai 20 ai 100 metri di profondità.
Di giorno vive sepolta nei fondali costieri e nelle zone prossime alle foci con fondale dietritico.
Si nutre prevalentemente di notte di animali morti e piccoli organismi.
Si accoppia in primavera e la deposizione delle uova avviene nei mesi estivi.

La si trova nelle pescherie, supermercati o alle bancarelle dei pescivendoli.
A differnza del gamberetto di paranza questo è più duro è va benissimo per qualsiasi tipo di pesce, sia a galla che a fondo .
Innesco per i piccoli pesci conviene spezzettarlo fra i denti, mentre per i pesci più grossi sarà bene tagliarlo a pezzettini.
Ami: tutto è in relazione al tipo di pesce che si vuole insidiare.

 

 

SPORT
10 febbraio 2011
Pescare a Beach legering col pasturatore

Quella col pasturatore è un sistema di pesca molto diffuso sia nelle acque interne ma anche in acque marine, sopratutto nelle aree portuali.

Di solito il fondale dei porti è poco accidentato e quindi ben si addice alla pesca col pasturatore.

La fauna ittica all'inetrno dei porti è molto varia e ricca. Si possono insidiare spigole, orate, mormore, cefali, corvine, gronghi, cernie, saraghi, occhiate etc. etc.

I luoghi migliori per pescare a legering sono, nell’ordine, le banchine interne dei porti,le foci dei fiumi e le scogliere naturali ed artificiali.

 

ATTREZZATURA

Come canne vanno bene quelle da feeder sui 3/4 metri con cimini intercambiabili con azioni diverse in base al peso che intendiamo lanciare. Vanno benissimo anche le canne cosidette da Beach legering.

Come fili si utilizzano in bobina uno 0,18 oppure 0,20.

Poi vi è il pasturatore che non è altro che un contenitore di plastica trasparente realizzato in varie fogge,che ha lo scopo di portare la pastura nella zona di pesca desiderata.

Il pasturatore è piombato e dotato di fori per far fuoriuscire i bigattini o la pastura lentamente dove abbiamo lanciato.

Il pasturatore va agganciato direttamente sulla lenza madre oppure sullo shock leader (dipende dal peso del piombo) ad un anti tangle storto tramite una girella con moschettone e quindi può essere inetrcambiabile con il solo piombo.

Dopo va inserito un salvanodo tra l'anti tangle e la girella

Come da foto tra la lenza primaria e il terminale mettiamo una girella del numero 20

Il terminale lungo circa un metro e mezzo dello 0,15 oppure 0,16 se utilizziamo come esca il bigattino oppure 0,18 o 0,20 se utilizziamo come esca il verme coreano o l'arenicola.

L'amo sarà molto piccolo se utilizziamo il bigattino come esca, quindi diciamo un amo del numero 16 o 18, oppure utilizziamo un amo del numero 10 o 12 tipo beak ad occhiello se utilizziamo come esca il coreano o l'arenicola.

Molti pescatori usano questo sistema: nel pasturatore mettono bigattini e come esca coreano o arenicola.

TRUCCHETTO:
Un trucchetto sarebbe quello di coprire alcuni buchi del pasturatore per far fuoriuscire più lentamente i bigattini o la pastura.

 

 

SPORT
3 febbraio 2011
Pesca della mormora

Nella foto sono io con una bella mormora di 450 grammi pescata con il coreano.

 

La mormora è un pesce grufolatore molto ricercato nella pesca dalla spiaggia perchè è presente in modo massiccio e uniforme in tutti i mari presenti attorno la penisola italiana.

La taglia media si aggira attorno ai 200/300 grammi anche se non sono rare catture dai 600 grammi a un chilo di peso.

La regola vuole che la si cattura maggiormente nei mesi più caldi quando si avvicina alla costa e in particolar modo di notte, ma in genere si può catturare anche tutto l'anno e anche di giorno.

la montatura tipica della pesca alla mormora rimane quella con piombo scorrevole e terminale unico molto lungo che varia dallo 0,18 allo 0,22 (fluorocarbon se peschiamo di giorno) con amo del 10 o del 12 a seconda di che esca vogliamo usare.
L'esca principe è l'arenicola innescata per intera con l'apposito ago da innesco oppure da buoni risultati anche il coreano.

Un'altro tipo di montatura è quella chiamata "alla genovese" e cioè a due braccioli (uno sopra il piombo scorrevole e uno sotto il piombo scorrevole.

La mormora ogni tanto ha un vizietto, quello che una volta che ha messo in bocca l'esca non scappa ma rimane ferma per un po' sul fondo ecco perchè molti fanno la cosidetta "trainetta" con la canna cioè una volta lanciato si recupera molto lentamente a canna bassa e a piccoli strappetti, questo fa si non solo di vedere meglio le mangiate ma anche per attirare meglio l'attenzione del pesce perchè recuperando piano il piombo e l'esca smuovono la sabbia sul fondo che attira la mormora.

E' da ricordare che la mormora va in branchi quindi è possibile effettuare anche due catture contemporaneamente su una sola canna, la cosidetta "coppiola".

Per questa pesca servono canne molto leggere da beach legering con un range che non superi i 100/110 grammi e mulinelli taglia 5000.

La mormora la si trova maggiormente dove il fondale è sabbioso essendo un grufolatore.


E adesso non mi rimane che augurarvi in bocca al lupo per le vostre pescate !!!

SPORT
9 dicembre 2010
Esche da surfcasting e pesca a fondo : il "BIBI"

Verme ottimo per la cattura di orate, spigole, saraghi, ombrine, mormore, pagelli, rombi, tracine.

Il bibi può arrivare a misurare anche 25 cm. ma in genere quelli che si trovano in commercio sono lunghi dai 5 ai 10 centimetri e vengono venduti in vaschette contenenti dai 5 ai 7 capi.

Viene conservato a una temperatura sui 10°C e può rimanere vivo anche 10 giorni. Mentre se conservato in frigoridero sui 5°C durerà circa una settimana.

Per l'innesco si utilizza un ago a punta arrotondata facendo molta attenzione a non far disperdere il liquido al suo interno.

Ciò che rende attrattivo il bibi è il liquido che piano piano perde in acqua una volta lanciato.

 

SPORT
4 luglio 2010
WEB TV sulla pesca sportiva
 http://www.livestream.com/radiopescatv

PESCA TV
Tutto sulla pesca in mare e acque interne, video consigli su lenze e innesco esca.

Buona visione

SPORT
1 luglio 2010
Parliamo di esche : il coreano


Questo verme viene prelevato in natura in alcuni paesi asiatici. Confezionato in pacchi da 1 Kg e spedito.
Una scatola contiene circa 20 capi e costa tra i 3 e i 4 euro e si trova costantemente tutto l'anno nei negozi specializzati.
Oltre a essere molto resistente al lancio è anche molto vitale.
Si innesca con l'apposito ago da innesco per intero con la testa sull'amo, oppure a fiocco.
Si rivela ottimo pescando a fondo oppure, inserendo un pop up che lo alza dal fondo, si possono insidiare leccie stella, aguglie e occhiate.
Si può utilizzare anche con canna bolognese a galleggiante per tentare la spigola oppure con la bombarda per insidiare i pesci di superficie.
Il coreano in alcuni spot si rivela micidiale per la mormora.
Alcuni pescatori la utilizzano insieme all'esca rossa, altri invece ne innescano due contemporaneamente (uno in maniera classica e altri a fiocco o avvolti con del filo elastico).

SPORT
11 maggio 2010
Vendita esche naturali on line - consegna a domicilio

Navigando su internet sono riuscito a trovare un negozio on line che vende esche naturali vive anche al dettaglio a domicilio. (www.essegishop.it)

Personalmente il bibi dalle mie parti non lo riesco mai a trovare durante l'anno, neanche se mi sposto a 50 km. da dove abito.

Il discorso esche per il surfcasting è molto vario e complesso...ce ne sono un'infinità.

Quelle che ho trovato in questo negozio sono tra le più usate. Unica pecca? Non ha l'arenicola.

Le esche per il mare che vi si possono trovare sono: bibi, cannolicchio, koreano, americano, tremolina, sarde, calamaro, gamberetti, cozze, pesciolini.

Per quanto riguarda i vermi tipo koreano, americano, bibi, tremolina e i pesciolini sono in vasetto mentre il resto sono in scatolette sotto sale.

Le spese di trasporto sono di 9 euro.


ECCO IL LINK:

http://www.essegishop.it/category.php~idx~~~136~~menumode~~~c~~menumodec~~~136~~menumodem~~~0~~nocache~~~yes~~Esche+Naturali+-+Boiles+-+Mais~.html

SPORT
8 maggio 2010
Il "flotter": cosa è, quando si usa, come si usa



Il flotter e un piccolo galleggiante ovale,che viene posto sul bracciolo alla quale viene inserita l'esca,e serve per tenere sollevata dal fondo proprio l'esca.

In caso di presenza di granchi sul fondo che mangiano le nostre esche ad esempio potremo utilizzare il flotter.
Il flotter può essere anche fosforescente, utilizzato di notte attira maggiormente i pesci.

Si infila il flotter sul terminale facendolo passare alla spaccatura di lato (una sorta di taglio longitudinale stile galleggianti in sughero di cent'anni fà) attraverso il filo e fissarlo con l'apposita astina,quindi sistemarlo a circa 5/10 centimetri dall'amo ed innescare una sostanziosaa porzione di vermi di mare (coreani,arenicole,ecc.) quindi lanciare ed attendere che abbocchino.

SPORT
5 aprile 2010
L'Orata

Immagine presa da internet


Montatura "Long Arm" per la pesca a surfcasting


L'orata è un pesce grufolatore che predilige il mare calmo o in scaduta.

Il periodo migliore per insidiare l'orata è quello primaverile/estivo/autunnale.

La montatura classica per insidiare l'orata è il long arm con piombo scorrevole, realizzato con un bracciolo dello 0,22-0,25 lungo anche 150 centimetri con un robusto amo  a becco d'aquila.

Il parco esche è vario: arenicola, bibi, americano, granchietto di sabbia, cozza e seppia. Ottimo è il cannolicchio fresco, l'arenicola innescata generosamente è molto efficace, ma soffre l'attacco di pesci piu piccoli e non si presta ad una pesca tipicamente di attesa.


Questi consigli e il disegno della montatura li ho presi dal sito www.calabriapescaonline.it

SPORT
21 marzo 2010
Parliamo di esche: il cannolicchio
 





Il cannolicchio è fenomenale per insidiare pesci grufolatori come la mormora, l’orata, il sarago, l’ombrina, la spigola, il pagello, l’occhiata, il rombo e specie assolutamente non grufolatrici come la boga, il sugarello, ed in forma minore anche la leccia stella e l’aguglia.

Innesco classico: si sguscia, si passa prima sull'apposito ago, si avvolge con del filo elastico e si fa passare sull'amo e sul filo.

Oppure si può innescare intero con il guscio, senza guscio o a pezzi.

Come lunghezza raramente supera i 10-12 cm.

sfoglia
  

Rubriche
Link
LINK DI PESCA SPORTIVA
Pesca On Line
Pesca in Mare
Caccia e pesca TV
Pescare net
Pesca e nautica
Surfcasting on line
Surfcasting e dintorni
The surf channel
Calabria pesca on line
Calabria Pesca
Pesca TV
Spinning On Line
Planet Spin
Pescare nel Mondo
Sport pesca spinning
Itinerari di pesca
Pesca Abruzzo
Pescara Pescando
Tecnolenza Adriatica
4venti Il portale per la pesca in mare
2anglers La pesca sportiva on line
Black Bass & Co. Tutto sulla pesca al lancio
F.I.P.S.A.S.
Pescare On Line
Pescare
Pesca Ok
Hobby pesca
------------------
RICERCA SUL WEB
Google
Yahoo
Virgilio
M S N
--------------------
UTILITA' E SERVIZI
Codice Civile
Codice Stradale
Codice Penale
Codice Fiscale
Enciclopedia Universale
Enciclpedia Medica
Pagine Bianche
Pagine Gialle
Pagine Utili
Orario Ferroviario
Stradario d'Italia
Poste Italiane
Finanze
Polizia di Stato
Edison
Enel
Telecom Italia
T I M
Rosso Alice
I.N.P.S.
I.N.A.I.L.
I.C.I.
INPDAP
CAP postali
--------------------
INFORMAZIONE
Tg5
Tgcom
Rai
Il Centro
Il Sole 24 ore
La7
La Repubblica
Il Tempo
L'Unità
Il Corriere della Sera
Il Messaggero
--------------------
L A V O R O
Adecco
Bollettino
Concorsi
Giovani Imprenditori
Informa Giovani
Jobline
Obiettivi
Informagiovani Giulianova
-------------------
DA VISITARE
Giorgius (esplorando il cyberspace)
Sebastiano (il matematico)
CeceniaSOS
Barfly blog
------------------
V A R I E
Tortoreto (TE)
Comune Tortoreto (TE)
Parco Nazionale D'Abruzzo
IL portale degli Abruzzesi
Abbruzzo social forum
Abruzzo città
Villa Pini D'Abruzzo (la clinica dove lavora mia sorella come fisioterapista)
Università degli studi di Teramo
Regione Abruzzo
Tutto Abruzzo
Abruzzo natura
Abruzzo Federvolley
Emanuela Falcetti (italiaistruzioniperluso)
Charlie Chaplin
Red Bull
Daddo (il portale multietnico)
Virtual Dj
Alinvolo (iniziative per la lotta all'Aids)
Almamegretta
Raiz
24grana
Quasi quasi ...
-----------------
MUSICA JAZZ
All About Jazz Italia
Sax on the Web
Jazzit (link di musica jazz)
Jazzos (portale di acquisti on line di prodotti inerenti la musica jazz)
Music Club (mensile di musica e concerti)
ACCUJAZZ (radio)
Jazz Convention
-------------------
CONSERVATORI E SCUOLE MUSICALI
Conservatorio di Roma
Conservatorio di L'Aquila
Istituto Braga di Teramo
Conservatorio di Fermo
Scuola Giocond di S.Benedetto T.
------------------
UN PO' DI CRISTIANESIMO
Radio Vaticana
Chiese teramane
Chiesa Della Madonna Dello Splendore di Giulianova Paese
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Test your Internet connection speed at Speedtest.net

by Blografando&BW
Gioco Skateboard in città - Street sesh
Bel gioco di SkateBoard per effettuare acrobazie urbane in mezzo a veicoli vari, con scalinate da superare e rampe da usare per scavalcare camion e automobili.
QUI POTETE SEGUIRMI IN DIRETTA STREAMING QUANDO SONO ONLINE

Streaming video by Ustream
Partecipa al Sondaggio!
Chi è il tuo sassofonista preferito?
Risultati
Partecipa al Sondaggio!
In genere mi piace maggiormente ascoltare della buona musica jazz....
Risultati
JOHN COLTRANE MUSIC PLAYER Per un migliore ascolto delle radio e dei video sottostanti
mettere in pausa il player sovrastante


PESCA WEB TV STREAMING
Watch live streaming video from pescatv at livestream.com
Trabucco Fishing / Articoli e prodotti per la pesca sportiva e agonistica VIDEO MUSICALI

Visualizzazione ingrandita della mappa --------------------------------- Il jazz è molto più di una semplice forma musicale....il jazz è arte, cultura, conoscenza (me stesso) ----------- Miles Davis was the "Picasso of Jazz," reinventing himself and his sound endlessly in his musical quest. He was an artist that defied (and despised) categorization, yet he was the forerunner and innovator of many distinct and important musical movements. ----------- Il pugilato è come il jazz: più è buono e meno la gente l'apprezza. ~ George Foreman ----------- l'arte è espressione di sè. Se stai esprimendo la personalità di qualcun altro non è arte. Bennie Wallace ----------- L'improvvisazione è l'abilità di parlare a se stessi Cecil Taylor ----------- Il jazz è quel genere musicale che può assorbire un sacco di cose ed essere ancora jazz. Sonny Rollins ----------- AFORISMI DI MILES DAVIS: Prima lascia che io lo suoni, poi più tardi te lo spiegherò. La musica è diventata densa. Mi danno dei pezzi pieni d'accordi e io non li so suonare. Nel jazz sta prendendo piede una tendenza ad allontanarsi dal giro convenzionale degli accordi, e una rinnovata enfasi delle varizioni melodiche e armoniche. La musica e la vita sono solo questioni di stile. Non temere gli errori. Non ce ne sono. Non suonare quello che c'è. Suona quello che non c'è. È stato sempre un mio dono quello di saper ascoltare la musica. Non so da dove viene. C'è e non mi faccio domande. Perché suonare tutte queste note quando possiamo suonare solo le migliori? Un mito è un vecchio col bastone che viene ricordato per quello che faceva una volta. Io lo sto ancora facendo. Non esistono note sbagliate. ----------- Cos'è il Jazz? Amico, se lo devi chiedere, non lo saprai mai. Louis Armstrong ----------- In genere, il jazz è sempre stato simile al tipo d'uomo con cui non vorreste far uscire vostra figlia. Duke Ellington ----------- Il jazz non è morto, ha solo un odore un po' curioso. Frank Zappa ----------- La musica è la tua propria esperienza,i tuoi pensieri,la tua saggezza. Se non la vivi, non verrà MAI fuori dal tuo strumento Charlie Parker ----------- Il Jazz è l'unica musica in cui la stessa nota può essere suonata in ogni serata, ma sempre in modo diverso. Ornette Coleman ----------- Credo che la cosa più importante per un musicista sia quella di trasmettere a chi lo ascolta un'immagine di tutte le cose meravigliose che sente e avverte nell'universo. Questo è ciò che la musica significa per me, semplicemente una possibilità, tra le molte altre, di dire che viviamo in un mondo immenso e meraviglioso, un mondo che ci è stato donato John Coltrane ----------- Devi amare per poter suonare. Louis Amstrong ----------- Suona , suona sempre anche senza strumento. Lee Koniz ----------- Un giovane sassofonista si lamentava con me del fatto che ascoltare Coleman Hawkins lo innervosiva. Gli ho risposto: "Coleman Hawkins deve renderti nervoso! Hawkins ha innervosito tutti i sassofonisti degli ultimi quarant'anni!". Cannonball Adderley ----------- "Il sassofono non è solo qualcosa in cui soffiare; esso è qualcosa con cui cantare" Paul Brodie ----------- Mi voltai e c'era Bird, conciato peggio di una merda, con la faccia gonfia, gli occhi arrossati e l'aria di aver dormito nei suoi vestiti spiegazzati per giorni. Ma era fico, con quell'aria hip che gli riusciva di avere anche quando era ubriaco e drogato Miles Davis ----------- La musica lava via la polvere della vita quotidiana Art Blakey ----------- Il jazz è conosciuto in tutto il mondo come una forma d'arte musicale americana e così è. Niente America, niente jazz. Ho visto persone cercare di collegarlo ad altri paesi, per esempio all'Africa, ma non ha niente a che fare con l'Africa. Art Blakey ----------- Ci ho messo tutta la vita ad imparare cosa non si deve suonare. dizzy Gillespie ----------- Il blues non serve a far stare meglio te,serve a far star peggio ki ti ascolta!!! Gengive sanguinanti Murphy- Simpson - Lisa sogna il Blues ----------- se gradite uno strumento che canta,suonate il sassofono.relativamente è come la voce umana. Stan Getz ----------- "Come nuovo, uno dei migliori fegati contemporanei. A bagno nel Dewar (una marca di whisky) e scoppia di salute". paul desmond il giorno in cui gli diagnosticarono un tumore al polmone ----------- "e in culo anche il jazz" Novecento A. Baricco ----------- "io non sono quello che faccio, faccio quello che sono". Miles Davis ----------- "la vita senza la musica sarebbe un errore, ma anche la musica senza la vita sarebbe un errore!" Wayne Shorter ----------- L'unica rabbia che posso provare è verso di me, quando non riesco a suonare quello che voglio (J. Coltrane) ----------- 'Play it in the key of your soul' "Suonala nella chiave della tua Anima" Charles Mingus ----------- "Il jazz, se si vuole chiamarlo così, è un'espressione musicale; e questa musica è per me espressione degli ideali più alti. C'è dunque bisogno di fratellanza, e credo che con la fratellanza non ci sarebbe povertà. E con la fratellanza non ci sarebbe nemmeno la guerra" John Coltrane -----------

 Questo blog è contro la blacklist
ed eventuali commenti anonimi
(o non anonimi) che conterranno
turpiloqui e bestemmie verranno
(forse) cancellati.


Questo blog lo dedico alla memoria
di Fausto Papetti, scomparso nel 1999
nella quasi indifferenza. Eppure è stato
e rimarrà sempre il più grande
sassofonista che abbiamo avuto in Italia
e che pochi hanno saputo apprezzare,
specialmente le nuove generazioni.










 



 


























 

 

 

 



 


 

 

 

 

 




























 



























 

 






































IL CANNOCCHIALE